Piazza Quattro Giornate, 64 - 80128 Napoli

Crema contorno occhi: come scegliere? | #pillolediCOSMETICA

crema contorno occhi sceltaLa crema contorno occhi è un prodotto specifico, che  richiede attenzioni particolari nella scelta e nell’applicazione: ecco tutto ciò che dovete sapere!

La cura del contorno occhi inizia dalla conoscenza dell’area più delicata del nostro viso e dalla consapevolezza circa le  sue necessità. Se le rughe sotto gli occhi sono una tappa inevitabile della nostra esistenza, con le giuste attenzioni possiamo attenuarle o addirittura ritardarne la comparsa.
Vediamo insieme, quindi, tutto ciò che serve conoscere per un contorno occhi perfetto… o quasi!

La zona perioculare: le caratteristiche

crema contorno occhi struttura
Credits: giorgiagarofano

Iniziamo questo viaggio di scoperta osservando attentamente le caratteristiche morfologiche della zona perioculare. Senza invadere o scomodare troppo l’ambito medico, possiamo sicuramente osservare che quest’area è composta da un sottilissimo strato di cute, cui si susseguono le due principali parti adipose. In mezzo, la parte muscolare, anch’essa in proporzione esigua. Lo strato lipidico, seppur presente in maniera preponderante rispetto al muscolo, è anch’esso presente in quantità minime.

Con uno spessore fino a 20 volte più sottile rispetto alla pelle delle altre aree del viso, la pelle del contorno occhi è indiscutibilmente la più vulnerabile, soggetta alle aggressioni esterne quali il clima, le cattive abitudini, gli sfregamenti (non come conseguenza istintiva del prurito occhi, ma anche come cattiva abitudine durante lo struccaggio) e, non ultima, la perdita di fibre e di collagene necessari a mantenerla tonica ed elastica.

La zona perioculare è quindi la cartina di tornasole del nostro equilibrio: una pelle così sottile ci mostra subito le insufficienze circolatorie ed i ristagni liquidi attraverso occhiaie e borse, oltre alla palpebra gonfia ed anche lo stress e la stanchezza, che incidono maggiormente su questa zona dandoci un aspetto pesante e “tirato”.

la crema contorno occhi, un alleato importante

La crema rughe miracolosa non esiste. Esistono però creme contorno occhi efficaci che, abbinate a piccole attenzioni ed a sane abitudini di vita, possono regalarci un aspetto fresco, riposato e tardare la comparsa delle rughe di invecchiamento oltre a minimizzare quelle di espressione.
Come scegliere il contorno occhi? La risposta non può esulare dal chiedersi, in maniera il più possibile obiettiva, quali siano i reali bisogni della nostra zona perioculare. Da non confondersi con quesiti di altro genere, su come eliminare le rughe sotto gli occhi oppure i solchi sotto gli occhi perché, come abbiamo già detto, sono elementi che fanno naturalmente parte della nostra “storia”, se non della nostra fisicità.

Per trovare la migliore crema contorno occhi  sarà sufficiente prestare attenzione a:

  • Il tipo di pelle: questo primo step richiede un’osservazione più attenta in quanto il tipo di pelle del nostro contorno occhi, che potrà essere infatti disidratata, secca, normale oppure oleosa indipendentemente dal tipo di pelle delle altre zone del viso. Stabilire il tipo di pelle ci aiuta sicuramente ad individuare, oltre agli attivi, anche la texture più adatta: in presenza di una cute leggermente oleosa potremo optare per una formula in gelse invece si tratta di pelle secca o disidratata, sceglieremo quelle più corpose e nutrienti;
  • Le problematiche: ovvero, individuare il bisogno più importante della pelle e quindi scegliere il trattamento maggiormente rispondente. Un contorno occhi gonfio e arrossato necessiterà di prodotti completamente diversi rispetto a quelli adatti ad un contorno occhi secco sia in termini di attivi che, come già visto, di texture. Da non dimenticare laddove ci sono più esigenze si può, ad esempio, usare un siero contorno occhi per trattare un problema e la crema contorno occhi per l’altro;
  • L’età: come già accennato, non esiste una risposta soddisfacente sul su come eliminare le rughe sotto gli occhi, oppure i solchi sotto gli occhi perché sono elementi che fanno naturalmente parte della nostra “storia”, se non della nostra fisicità, dello stile di vita e, soprattutto dello stato di salute (e quindi non gestibile con il solo aiuto della crema). Però anche non considerare affatto questo fattore è comunque un errore, perché  una buona crema contorno occhi antirughe potrà contribuire al rallentamento di questo processo, specialmente se usata a scopo preventivo (indicativamente dai 25 ai 30 anni di età). ;
  • Gli ingredienti: dopo un’attenta comparazione tra tipo di pelle, età e problematiche si procederà all’individuazione del contorno occhi efficace in base agli ingredienti in esso contenuti. Ad esempio, una crema alla caffeina potrà aiutarci a contrastare il gonfiore sotto l’occhio stimolando la microcircolazione. Sempre in merito alle borse sotto gli occhi, creme efficaci che potrebbero aiutare sono quelle dalle proprietà rinfrescanti, nutrienti ed idratanti; la vitamina C sicuramente offre un grande contributo nel trattamento delle rughe contorno occhi per le qualità antiossidanti e può essere l’ingrediente chiave di un qualsiasi prodotto per occhiaie, grazie alle proprietà illuminanti. L’acido ialuronico è un ingrediente presente in molti contorno occhi antirughe per l’effetto riempitivo ma di base, in tutte le creme, aiuta a veicolare in maniera efficace gli altri ingredienti.

crema contorno occhi come si applicacrema contorno occhi: come si applica?

Una zona così fragile necessita un’adeguata cura durante tutte le fasi della skincare: partendo da una corretta detersione,  fino all’applicazione dei prodotti successivi. Anche la crema contorno occhi migliore rischia essere compromessa in efficacia  se non si presta attenzione ad alcuni punti fondamentali, quali:

  • La quantità corretta: pari ad un chicco di riso. Una dose eccessiva di crema, non ne aumenterà l’efficacia. Se avete l’impressione che il prodotto non sia “abbastanza” per le vostre necessità, probabilmente non è quello adatto. Inoltre, ricordate che gli accumuli non sono solo inutili ma si ripercuotono negativamente sulla successiva applicazione del make up: in questo caso, dopo aver lasciato assorbire la crema, sarà sufficiente tamponare leggermente la zona con una velina;
  • Le zone: nonostante le diverse scuole di pensiero indichino una maggiore o minore prossimità al bulbo oculare, la zona corretta su cui applicare la crema è quella in prossimità dell’osso. Non serve spingersi oltre: i nutrienti della crema, una volta che quest’ultima si sarà assorbita, si distribuiranno naturalmente ed in maniera uniforme su tutta l’area; questo vale anche per l’arcata sopraccigliare. Per quanto riguarda la palpebra superiore invece, il prodotto va applicato solo se specificato nelle modalità d’uso;
  • La gestuelle: picchiettare delicatamente il prodotto, dall’interno verso l’esterno, con la punta dito anulare o mignolo. Si può anche spalmare, purché delicatamente, per evitare un movimento simile allo sfregamento e quindi eccessivamente aggressivo.

Un’ultima precisazione…

Sia che scegliate una crema contorno occhi economica o anche più costosa, considerate che i risultati migliori non saranno dettati unicamente dal vostro portafogli, ma dalla ben più costosa costanza. Non troverete mai la crema rughe o crema occhiaie miracolosa, se prima non sarete disposte ad occuparvi della vostra pelle con impegno, amore e perseveranza. E non solo in vacanza o durante i momenti casalinghi di relax ma soprattutto nelle sere in cui vi sentirete stanche, in cui avrete finito tardi di lavorare, in cui sarete assonnate dopo una serata trascorsa davanti alla TV, a studiare oppure in giro con gli amici.

La pelle è delicata ma non ingrata: se sarete disposte a mantenere questo impegno, state pur certe che vi ringrazierà.

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.