Ben Nye, make up artist: biografia di un fabbricante di sogni! | #PERSONAGGIcosmetici

ben nye make up artist biografia

Ben Nye, make up artist dell’età dell’oro di Hollywood: la biografia, l’impareggiabile portfolio, i prodotti che hanno fatto la storia.

Il cinema narrativo classico non sarebbe stato lo stesso, senza di lui: Ben Nye, make up artist di un’intera fabbrica di sogni, quale l’industria cinematografica della Hollywood che va dalla seconda metà degli anni ’30 fino ai primi anni ’80.
Impossibile raggiungere i suoi record: in quasi 50 anni di carriera, ha lavorato in oltre 500 pellicole, senza tuttavia snobbare il mondo televisivo, nel quale ha fatto capolino come make up supervisor.

Benché sia molto conosciuto nell’ambiente professionale, molti non addetti ai lavori non immaginano neppure l’influenza che questo professionista ha esercitato nell’ambiente cinematografico: scopriamo cosa c’è dietro la sua impareggiabile fama!

cenni biografici

Benjamin Emmet Nye nasce nel Midwest degli Stati Uniti d’America, più precisamente in Oklahoma, il 12 gennaio 1907 ma trascorre gli anni della giovinezza in Nebraska. Ad Omaha, il fratello Ray e la sorella Harriet completano gli studi mentre lui, proprio negli anni del liceo, Benjamin inizia ad approcciarsi al mondo del make up, truccandosi per le recite scolastiche.
Iscrittosi all’Università del Nebraska, forse solo per il desiderio di compiacere il padre, lascia gli studi dopo appena un anno per provare a coltivare il suo talento da truccatore.

Una volta arrivato a Los Angeles, inizia a lavorare presso i Fox Studios, sezione musica: non esattamente il suo lavoro ideale, ma grazie al quale stringe numerosi contatti, tra i quali spicca Montague “Monte” Westmore, brillante delfino del rinomato parrucchiere e make up artist George. Nasce una proficua collaborazione, che nel giro di un paio d’anni porterà Ben davanti ad una grande occasione, chiamata “Gone with the wind“.

ben nye: make up artist di via col vento e 500 altri capolavori

Forse non sapeva sarebbe stata la sua grande occasione, ma l’opportunità di affiancare Westmore in “Via col Vento” avrebbe spalancato a Ben le porte di tutti i set hollywoodiani che un truccatore possa mai sognare.

Era il 1939 ed era ancora al fianco di Westmore, ma dopo quel film nulla fu più uguale; Nye era responsabile del trucco di Olivia de Havilland, Leslie Howard e Hattie Mc Daniel, ma finì per occuparsi anche del trucco di Vivien Leigh oltre a quello di Carroll Nye, interprete del secondo marito di Rossella nonché suo fratello.
Il talento di Ben emerse proprio nell’incarico sulla Mc Daniel in quanto, ai tempi, non esistevano cosmetici adatti alla pelle degli afroamericani; Nye lavorò giorno e notte per realizzare dei pigmenti adatti, concedendosi solo qualche ora di riposo al pomeriggio, soprattutto durante le riprese dell’incendio di Atalanta durante le quali, dovette curare il trucco di centinaia di comparse, oltre  a quello della Mc Daniel.

Dopo questa collaborazione, la carriera di Ben conobbe un inarrestabile e meritato successo: Miracolo nella 34a strada, Niagara, Gli uomini preferiscono le bionde, Peyton Place (film e serie tv), Per chi suona la campana, Dick Tracy, Il Dottor Dolittle, Tutti insieme appassionatamente ed Il pianeta delle scimmie sono solo alcune delle 500 pellicole a cui Ben prestò il proprio talento.

L’eredità di ben: la multiculturalità

Sulla scorta dell’esperienza sul set di Via col Vento, oltre ad affrancarsi dal suo mentore per lanciarsi come truccatore free lance, Ben decise, letteralmente, di “mettere le mani in pasta” e creare una precisa tavolozza di colori base per l’incarnato delle persone afroamericane così come, diversi decenni più avanti, fece Kevyn Aucoin creando i fondotinta dal sottotono giallo. Così fu anche per per le persone ispaniche ed asiatiche, come per tutte quelle situazioni in cui il mondo della cosmetica non rispondeva con sufficiente efficacia alle esigenze del set.

La Ben Nye Makeup, nata nel 1967, è l’azienda che nasce da questa necessità, quella di trovare nel proprio kit di lavoro i prodotti giusti. Ben ci riesce, con diversi cosmetici di successo: dal Body Bronzing Tint, creato nel 1956 per Yul Brynner sul set di “Il Re ed io” , che in pochi secondi regala la giusta intensità di abbronzatura, alla leggendaria Ben Nye Banana Powder, riportata alla ribalta da Kim Kardashian e Mario Dedivanovic per creare il mitico contouring!

Dopo la sua morte, Dana Nye porta avanti il lavoro del padre all’interno dell’azienda di famiglia: il suo impegno più grande è quello di trovare soluzioni sempre migliori per le esigenze dei make up artist, attraverso la relazione diretta con loro e l’ascolto dei bisogni… non solo ad Hollywood, ma in tutto il mondo!

 

Vi lascio ad un bellissimo video che racconta i punti salienti della sua carriera:

% Commenti (1)

[…] De Rossi, ingaggiato insieme a Wally Westmore (la stessa dinastia di MUA che lanciò la carriera di Ben Nye) fu l’artefice del celebre sguardo da cerbiatta e delle sopracciglia ali di […]

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.