Piazza Quattro Giornate, 64 - 80128 Napoli

Il rossetto rosso: 7 curiosità sulla sua storia! | #pilloledicosmetica

il rossetto rosso, indiscusso re del make up.  Seducente, elegante, il miglior alleato di ogni donna per un look impeccabile.

rossetto rosso

Le origini sono antichissime, stimate intorno al 5000 a. C. in Mesopotamia. Le donne usavano abbellirsi “sbriciolando” i propri gioielli, la cui polvere veniva passata sulle labbra e, in occasioni particolari, anche sugli occhi. Da allora il rossetto ha cambiato faccia mille volte, fino ad arrivare ai giorni nostri: questa storia millenaria ci offre una grande quantità di aneddoti e curiosità. Ve ne racconto 7.

  • Le origini del primo rossetto rosso risalgono al 2500 a.C. quando, nella tomba della regina sumera Puabi, altrimenti detta Shubad, venne ritrovata una scatoletta d’oro con all’interno un’amalgama di polvere rossa, oli ed essenza di rosa;
  • Uno degli estimatori del rossetto, che usava saltuariamente insieme alle polveri viso, fu il primo Presidente degli Stati Uniti d’America, George Washington!
  • La famosa pittrice Tamara De Lempicka, famosa per i suoi ritratti femminili in cui spiccano voluttuose labbra rosse, può considerarsi una delle prime testimonial della storia. Negli anni ’30 infatti,  collaborò con Revlon per creare una nuova tonalità di rossetto da mettere in vendita;
  • Lo storico presidente di Estée Lauder, Leonard Lauder, nel 2001 fu l’ideatore del  Lipstick Index, un database utilizzato sia per stimare sia la quantità di rossetti venduti (anche a seconda del periodo) che per catalogare i colori.
  • The Balmoral Lipstick è una tonalità di rosso, a base blu, voluta dalla regina Elisabetta II in persona, grande appassionata di make up;
  •  Russian Red, l’iconico rossetto rosso di Mac, è stato il rossetto preferito di Madonna. La cantante, infatti, lo usò per tutto il “Virgin tour” del 1985. Anche il 2019 vede Russian Red sulla cresta dell’onda: è il rossetto di Maleficent II!
  • Si chiama KissKiss e costa 62.000 dollari: il rossetto più caro al mondo, vanta 12 tonalità diverse ed è custodito in uno stick d’oro e brillanti!

Il mio preferito…

Il mio rossetto rosso preferito è “Lover” di Chanel, è stato il mio primo rossetto costoso, agognato e sognato per lungo tempo anche se, all’epoca, non sapevo nemmeno come applicarlo. Ricordo ancora il giorno in cui l’ho acquistato: ero con mia cognata al centro commerciale Grand’Emilia, ed entrate in profumeria lui era lì, che mi chiamava. Chiedo alla commessa di farmelo vedere, ancora una volta fra le mani, sento risuonare quel click, per vederlo estrarre dal tubo nero e lucido marchiato Chanel. Un punto di rosso perfetto: non troppo acceso, non troppo freddo, leggermente fragola ma comunque intenso ed elegante. Mia cognata, che ancora oggi ringrazio, mi spinse a fare questo regalo a me stessa. Ad oggi, è e resta il mio primo, unico e perfetto rossetto rosso.

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.