Piazza Quattro Giornate, 64 - 80128 Napoli

Advanced Night Repair di Estée Lauder: 10 modi per usarlo | #laurasTIPS

Advanced Night Repair di Estée Lauder: non è la prima volta che ne parlo! in questo post, i miei dieci consigli d’oro!

advanced night repair

Ebbene si, avevo fatto una recensione diversi anni fa, sul mio blog, che vi lascio a fine post se vi interessasse leggerla. Quella tratta della prima versione che ho provato, nel tempo la formula è stata modificata e sono stati realizzati anche altri prodotti, di cui vi parlerò durante questo post, che ho provato e mi hanno lasciato la stessa ottima impressione.

Oggi vorrei darvi qualche tips, come certamente avrete intuito dal titolo. Qualche dritta su come questo prodotto può esservi utile non solo nella routine skincare ma anche prima, durante e dopo il make up. Ma prima, un po’ di storia.

Voglio dimostrare a più donne possibili non solo come essere belle, ma come rimanere belle.
– Estée Lauder

Il brand nasce nel 1946 da una donna, vera pioniera della bellezza, che aveva all’attivo solo quattro prodotti che le bastarono per rivoluzionare il concetto di vendita del cosmetico e di skincare. Nel 1982 nasce Night Repair, il primo siero notturo, primo a contenere acido ialuronico, primo a parlare di ritmi circadiani e di riparazione dei segni dell’età. Primo in talmente tante cose da diventare presto un cult, “the Litte Brown Bottle”, il flaconcino marrone ispirato a quelli di farmacia, diventa talmente noto che oggi se ne vendono 8 al minuto.

advanced night repairNegli anni la formula ha ovviamente subito delle modifiche:

  • nel 1999 nasce Advanced Night Repair, la base di quello che utilizziamo oggi. Viene infatti aggiunto un complesso anti-ossidante e pensate un po’, ani-pollution!
  • Nel 2006 la formula viene arricchita dal Syncronized Recovery Complex, che promette di sincronizzare il rinnovamento cellulare grazie alla Tecnologia Chronolux™, che contrasta i danni dovuti alle aggressioni ambientali. Questa è la versione che ho provato io!
  • Nel 2012 la formula viene ulteriormente modificata e grazie ad un particolare enzima si arricchisce di una sorta di funzione detox, in grado di espellere tutto ciò che alle cellule non serve, potenziandone il naturale processo di purificazione. Nasce così Advanced Night Repair Syncronized Recovery Complex II che potete trovare oggi in commercio.

advanced night repair

Nel frattempo nascono uno dopo l’altro parecchi prodotti a supporto di questo fantastico siero, componendo una vera e propria linea.

Oggi in commercio troviamo:

  • Estée Lauder Advanced Night Repair Eye Supercharged Complex, arricchito con la 10X Concentrated Repair Technology, promette di contrastare lineee, borse e occhiaie oltre a ripristinare l’idratazione. Perfetto come base trucco per chi ha il contorno occhi molto segnato e tende ad avere il correttore che va nelle pieghette.
  • Estée Lauder Advanced Night Repair Matrix Synchronized Recovery Eye Concentrate, questo gioiellino è nato pochi anni fa, e grazie alla 360° Matrix Technology mantiene il contorno occhi elastico, idratato e soprattutto lenito. Io lo uso subito dopo il correttore, per una sferzata di freschezza, anche quando magari devo passare da un appuntamento all’altro e sento lo sguardo stanco. In più a volte ci faccio degli impacchi, tipo maschera, per sgonfiare e defaticare!
  • Perfette per i viaggi e da portare in borsa ci sono le mitiche ampolle! Estée Lauder Ampoules Advanced Night Repair Serum sono praticamente il prodotto base ma suddiviso in piccole ampolline, molto pratiche e comode!
  • Di recente è uscito l‘Advanced Night Repair Intense Reset Concentrate, pensato per essere utilizzato a periodi, come potente ristrutturante e lenitivo, grazie alla Chronolux™ S.O.S. technology e al 15X concentrated Hyaluronic Acid complex, a più pesi molecolari. Lo sto testando e lo userò ancora proprio in questo periodo post feste!
  • Infine non potevano non nascere la maschera viso e i patch occhi, nonché il detergente cremoso!

 

advanced night repair

Ma veniamo ai miei suggerimenti, ecco 10 modi per usare questi fantastici prodotti:

  1. Iniziamo dai modi classici: sono dei sieri, quindi vanno utilizzati ogni giorno prima della crema.
  2. Essendo promotori dell’idratazione, sono ottimi come base trucco. Mantengono la pelle idratata ed elastica, esattamente come farebbe un primer.
  3. Advanced Night Repair è ottimo per alleggerire la texture di fondotinta e correttori, se li sentite eccessivamente secchi, basterà miscelarne una o due gocce prima dell’applicazione.
  4. Perfetto anche per alleggerire la finitura un po’ polverosa di alcuni fondi ad alta coprenza, basterà spennellarne un paio di gocce su tutto il viso, dopo il fondotinta.
  5. Come vi raccontavo qualche rigo più su, trovo sia ottimo per impacchi lenitivi, miscelato ad un idrolato lenitivo e applicato sul viso e sul contorno occhi per qualche minuto.
  6. Se ne mettete un paio di gocce nel palmo e ci passate sopra un pennello ampio da cipria, potrete poi ripassarlo sul viso per rinfrescare il make up e dagli subito freschezza, come fosse appena fatto.
  7. Idem per il contorno occhi, se tende a segnarsi, oltre ad usare il contorno occhi della linea come base trucco, potete usare una goccia del concentrato per rinfrescare subito lo sguardo e togliere eventuali accumuli nelle pieghette.
  8. Se avete esagerato col blush e sembrate Heidi, pulite il pennello da fard su un foglio, per scaricarne la polvere, poi applicate una goccina di siero nel palmo e ruotateci il pennello per ammorbidire i contorni del fard.
  9. Ottimo per creare una base migliore all’applicazione di oli sul viso che, si sa, preferiscono spesso una base più bagnata che asciutta.
  10. Infine è perfetto se volete ritoccare il make up senza disfarlo completamente: basterà miscelarne un paio di gocce al correttore e andare a ri-tamponare le zone che necessitano di un ritocco, come i lati del naso, fronte e mento, contorno occhi! Poi ripassate un velo di cipria!

Per le curiose: qui la mia recensione dell’Advanced Night Repair.

Chi volesse acquistarlo lo trova spesso in saldo su Lookfantastic.

% Commenti (1)

[…] prima crema di lusso del settore beauty a cui seguiranno altri cavalli di battaglia, quali l’Advanced Night Repair Estee Lauder, il fondotinta Estee Lauder Double Wear. Sebbene la produzione aziendale fosse incentrata […]

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.